Home / Alabianca per il cinema / La Parrucchiera

La Parrucchiera

la-parrucchiera

Il nuovo film di Stefano Incerti, “La Parrucchiera”, è una commedia che porta lo spettatore a scoprire una Napoli popolare e colorata, una storia vissuta tutta in chiave femminile con uno sguardo fatto di ironia e speranza verso le precarietà di questo tempo.

Rosa è una ragazza madre dei bassi di Napoli che lavora per Lello e Patrizia, titolari di un negozio di parrucchiera nella zona bene della città. Le continue avances di Lello da lei respinto, la costringono però a perdere l’impiego. Ma, grazie alle amiche, Rosa si rialza e si mette in proprio, tentando di aprire un suo salone. Ad aiutare lei e le sue amiche in quest’impresa c’è Salvatore, affascinante tatuatore di cui Rosa è stata a lungo innamorata. E cosi, grazie all’aiuto di questa famiglia allargata e di tutto il quartiere, Rosa riesce nel suo intento ed apre il salone “Testa e Tempesta”, sotto lo sguardo attento e invidioso dei precedenti datori di lavoro che da lontano seguono ogni sua mossa. Ma un misterioso avvenimento scuoterà questo equilibrio e obbligherà Rosa e le sue amiche a stringere i denti e mostrare tutto il cuore che possiedono le donne di Napoli.

Per il cast de “La Parrucchiera” Stefano Incerti ha puntato su un mix tra attori esperti e nuovi interpreti, dove spicca il volto di Pina Turco, nei panni di Rosa. Per l’attrice si tratta della prima prova in un lungometraggio, dopo aver recitato nelle serie televisive Gomorra e Un posto al sole. Accanto a lei in scena Massimiliano Gallo, Cristina Donadio, Arturo Muselli, Luciana de Falco, Stefania Zambrano, Francesco Borragine, Tony Tammaro, Alessandra Borgia, Ernesto Mahieux, I Foja, Giorgio Pinto, Martina Palumbo.

Le musiche originali del film, prodotte ed edite da Ala Bianca, sono state scritte da Antonio Fresa, alla sua terza prova su un lungometraggio, dopo aver composto le colonne sonore di “L’arte della felicità” di Alessandro Rak (2013) e di “Core e sang” di Lucio Fiorentino (2016).

“La Parrucchiera” è prodotto da Rai Cinema e Sky dancers e distribuito da Good Films.