Chi Siamo

Ala Bianca Group srl è una compagnia di Edizioni e Produzioni musicali sorta in Italia nel 1978.
Nella seconda metà degli anni ’80 ha creato un world­wide network con case editrici in ogni paese del mondo cedendo in sub edizione il proprio catalogo per una tutela e rappresentanza del medesimo nei vari territori. In taluni paesi sono stati stipulati anche general masters agreements attraverso i quali diversi artisti e/o specifici prodotti sono stati pubblicati da compagnie discografiche dei vari luoghi.
Il Catalogo Editoriale Originale è composto da oltre 6000 titoli di autori italiani e stranieri, taluni molto noti quali ad es: Dario Fo, Enzo Jannacci, Alan Sorrenti, Francesco Guccini, Marlene Kuntz, Roberto Benigni, Zucchero, Roberto Vecchioni, Giovanna Marini, Ivan Della Mea, Vladimir Vysotskij, L. Vázquez Montalbán ed altri…

Nel 1986 ALA BIANCA diventa anche Casa Discografica con distribuzione EMI per i primi anni e successivamente Warner Music. La produzione artistica è differenziata:

• CANZONE POPOLARE – 10.000 titoli di canzoni popolari raccolte e registrate tra le varie etnie regionali italiane da musicologi e ricercatori dell’Istituto Ernesto De Martino. Duecento anni di storia d’Italia attraverso le canzoni, dai Canti Giacobini del dopo rivoluzione francese ai Canti Garibaldini dell’Unità d’Italia, ai Canti Degli Emigranti dei primi del ‘900 , ai Canti Del Lavoro, ai Canti Della Resistenza, Delle Osterie, Degli Anarchici…., alla contestazione studentesca del ‘68 con ‘Contessa’ ed oltre fino ai fatti di Genova del 2001. Monografie di artisti del canto sociale quali: Giovanna Marini, Ivan Della Mea, Paolo Pietrangeli, Gualtiero Bertelli… Di questo grande patrimonio ALA BIANCA ha ripubblicato oltre 60 CD nella prestigiosa collana “I dischi del Sole” e la rimasterizzazione è in atto per future pubblicazioni. Attraverso un’iniziativa speciale denominata “Avanti Popolo“, sono state pubblicate 12 monografie ad argomento vario, estrapolate dall’intera raccolta: il ’68, i canti contro la guerra, i canti anarchici, ecc. allegate ad altrettanti fascicoli a stampa di materiale inedito (scritti, foto, testimonianze storiche, ecc). La distribuzione è avvenuta in edicola.

• CANZONE D’AUTORE – l’unica collana italiana di musica d’autore che raccoglie opere di artisti importanti e molto noti che hanno partecipato alle 38 Rassegne della Canzone D’Autore del Club TENCO, tenutesi al Teatro Ariston di San Remo dal 1974 in poi. “I dischi del Club Tenco” raccolgono interpretazioni di : F.Guccini, R.Vecchioni, P. Conte, F.De Andrè,  P.Daniele, Chico Buarque De Hollanda, Gino Paoli, Roberto Benigni, Paolo Rossi, Vladimir Vitsoskij, Pablo Milanes… Altri artisti pubblicati: Enzo Jannacci, Giorgio Conte, Gianni Maroccolo e Claudio Rocchi, Max Manfredi…

• MUSICA ROCK­POP – A Toys Orchestra, Denise, Nair, Tetès de Bois, Il Parto delle nuvole pesanti, Maurizio Solieri, Paolo Jannacci, Debora  Petrina, Skiantos…

• MUSICA LATINA – tra i primi a diffondere la cultura latina in Italia attraverso la pubblicazione di musica caraibica, costituendo serie di compilation quali: “La noche cubana” , “Margarita Caliente” di musiche originali provenienti da Cuba, Puerto Rico, Colombia, Miami, Venezuela, N.Y. Va segnalata la grande HIT di produzione Ala Bianca”Mueve la colita” – El Gato DJ.

• WORLD MUSIC / Special Projects – Progetti artistici particolari quali JESUS LANTERMO (ex Gipsy King), MANCO INCA (area sudamericana),
SEYCHELLES ALL STARS (musica dalle Seychelles) , ITALIE: VOIX DE
FEMMES (le voci femminili della canzone popolare italiana); ITALIE: VOIX ‘HOMMES (le voci maschili della canzone popolare italiana), ANDHIRA (etnia sarda), Il PARTO DELLE NUVOLE PESANTI (etnho­folk)…

• DANCE MUSIC – un catalogo di oltre 1000 ttitoli di musica DANCE con varie hits mondiali

Foto di Fabrizio Fenucci

Toni Verona, Foto di Fabrizio Fenucci

Toni Verona

Mi sono inventato un’attività.

Ho cominciato ad interessarmi di musica da studente perché mi piacevano le canzoni, ho anche provato a scriverne qualcuna…
La musica era la mia grande passione ma ero lontanissimo dal pensarla come attività; invece faccio l’editore da più di 30 anni. Ho trasformato una passione in un lavoro!

Nel 1978 ho fondato Ala Bianca assieme ad altri soci e nel 1985 abbiamo aggiunto l’attività discografica a quella editoriale. Mi piaceva e mi esaltava viaggiare, conoscere e seguire cantanti in studio di registrazione e nei concerti, seguire la parte creativa degli autori; era un mondo di nuvole e favole, un gioco al quale partecipavo istintivamente e con passione, pur cercando un ruolo da protagonista.
Pensai all’editoria per curiosità verso il settore. Mi ero spontaneamente dotato di rudimenti sul diritto d’autore (i miei studi erano altro) e spesso andavo in SIAE a porre quesiti di ogni genere.
Non ho mai creduto di lavorare per cui non mi sono mai chiesto quanto rendesse, lo facevo perché mi piaceva, tant’è che quando arrivavano le royalties sui dischi venduti ed i rendiconti dei diritti SIAE li consideravo quasi un dono, dal divertimento arrivava un guadagno!
Conoscevo bene il significato del ‘lavoro’ perché venivo dalla campagna, da genitori agricoltori per i quali il lavoro era un’altra cosa, fatica e sacrifici spesso mal compensati,mentre qui giocavo con le canzonette divertendomi e guadagnando…

Se siamo arrivati fin qui lo dobbiamo anche a: